ACE è un orgoglioso sostenitore della campagna Let’s Move.)

Pesticidi e ormoni. La maggior parte delle mucche viene nutrita con cereali coltivati ​​in modo convenzionale e contenenti pesticidi. Ad alcune mucche vengono somministrati ormoni come l’ormone della crescita (somatotropina bovina ricombinante o rBST) per aumentare la produzione di latte. Il latte biologico certificato USDA non contiene pesticidi o contaminazioni ormonali. Un rapporto dell’American Academy of Pediatrics ha concluso che non ci sono prove che il latte biologico fornisca ulteriori benefici per la salute dei bambini. A quasi il doppio del prezzo del latte convenzionale, il latte biologico è sicuramente un’opzione più costosa.I bambini non lo berranno. Mentre i bambini più piccoli a volte soffrono di bere troppo latte (che può portare all’anemia da carenza di ferro poiché non c’è ferro nel latte), molti bambini più grandi (soprattutto adolescenti) non bevono abbastanza. Per rendere il latte più attraente per i bambini, le aziende produttrici di latte hanno aggiunto vari ingredienti, principalmente sotto forma di dolcificanti. Il latte al cioccolato, ad esempio, contiene quantità variabili di zucchero a seconda della marca, ma può contenere fino a 29 grammi per porzione da 8 once. Questo è 5 g in più del succo d’arancia e poco più di una lattina di soda da 8 once. Con la crescente preoccupazione per l’obesità infantile e la repressione di cibi e bevande zuccherati nelle scuole, i produttori di latte a volte includono dolcificanti artificiali come l’aspartame e il sucralosio per ridurre il contenuto calorico. La sicurezza dei dolcificanti artificiali per i bambini è attualmente sconosciuta. Sebbene i produttori di latte abbiano sempre dovuto etichettare i prodotti contenenti dolcificanti artificiali, hanno recentemente presentato una petizione all’USDA per essere esentati da questo requisito. Il periodo di commento per opporsi a questa petizione è aperto fino al 24 maggio 2013.

La soluzione Quando si tratta di acquistare il latte, prendi una decisione informata per la tua famiglia in base al valore nutrizionale, alle preferenze di gusto e al costo. La prossima volta che ti chiederai quale latte scegliere, questa pratica tabella può aiutarti a prendere una decisione giusta per te e la tua famiglia.

Latte

Punti salienti dei nutrienti (per 8 once)

Professionisti

Contro

Latte vaccino (convenzionale) (scremato, 1%, 2%, intero)

80-150 calorie 0-5 g di grassi saturi 8 g di proteine ​​30% calcio 20% vitamina D

Il latte scremato è a basso contenuto di calorie e grassi e ricco di proteine, calcio e vitamina D

Lattosio (problema per alcuni); può contenere pesticidi e ormoni con un impatto incerto sulla salute; alta impronta di carbonio

Latte vaccino biologico (scremato, 1%, 2%, intero)

80-150 calorie 0-5 g di grassi saturi 8 g di proteine ​​30% calcio 20% vitamina D

Stessi benefici del latte convenzionale senza la contaminazione potenzialmente dannosa e l’impronta di carbonio

Caro

Latte al cioccolato (1% a basso contenuto di grassi)

150 calorie 2 g di grassi saturi 8 g di proteine ​​29% calcio 18% vitamina D

Più appetibile del latte normale per alcuni (particolarmente attraente per i bambini)

11 grammi di zucchero aggiunto per tazza

Latte di soia

100 calorie 0,5 g di grassi saturi 7 g di proteine ​​29% calcio 16% vitamina D

I composti vegetali possono aiutare a ridurre il colesterolo

Troppa soia potrebbe aumentare il rischio di cancro al seno nelle donne in premenopausa

Latte di mandorla

35 calorie 0 g di grassi saturi 1 g di proteine ​​20% calcio 25% vitamina D

Il più basso contenuto di calorie; ricco di vitamina E e selenio

Più alto di sodio (porzione da 180 mg/8 once)

Latte di canapa

100 calorie 0,5 g di grassi saturi 4 g di proteine ​​10% di calcio (30% se fortificato) 25% di vitamina D

Ad alto contenuto di acidi grassi omega-3 (900 mg per porzione)

A basso contenuto di proteine ​​e calcio (a meno che non sia fortificato)

Latte d’avena

130-150 calorie 0 g di grassi saturi 4 g di proteine ​​0% calcio (30% se fortificato) 0% vitamina D

Ricco di calcio e vitamina D, acido folico, fibre (2 g/porzione)

Ricco di calorie e zuccheri; poco o nessun calcio a meno che non sia fortificato

Latte di cocco

80 calorie 5 g di grassi saturi 1 g di proteine ​​10% calcio 30% vitamina D

Il più basso contenuto di sodio; abbastanza ipocalorico; fortificato con vitamina B12 (particolarmente importante per i vegani)

Ad alto contenuto di grassi saturi

Latte di riso

120 calorie 0 g di grassi saturi 1 g di proteine ​​1% calcio (30% se fortificato) 25% vitamina D

Gusto naturalmente dolce; basso rischio di reazione allergica

A basso contenuto di proteine

Ormai, probabilmente hai visto gli appassionati di esercizio fisico – o chiunque ami indossare i guanti ai piedi – indossare scarpe minimaliste e a piedi nudi. Per quanto strane possano sembrare le scarpe, i fan giurano su di loro e uno studio di ricerca indipendente sponsorizzato da ACE ha scoperto che le scarpe possono aiutare ad alleviare il dolore cronico che alcuni corridori potrebbero provare.

Ma per alcuni, la suola delle Vibram FiveFingers potrebbe essere ancora un po’ troppa. Per loro, The Swiss Barefoot Company ha sviluppato calze robuste che proteggeranno i tuoi piedi da “oggetti appuntiti” mentre ti avvicineranno ad essere completamente scalzi.

I calzini sono realizzati con un tessuto a maglia composto dal 50% di Kevlar, 32% di poliestere, 8% di spandex e 10% di cotone. I fondi sono laminati con PVC ecologico, che li rende resistenti al taglio.

Guarda il video del produttore di calzini minimalista qui sotto per vedere quanto possono resistere questi calzini, su terreni accidentati sia dentro che fuori dall’acqua.

Investireste in questi calzini? Le scarpe minimaliste non si sentono ancora abbastanza nude?

Ellen ha davvero sfidato la first lady Michelle Obama, famosa per le sue braccia super toniche, a una gara di flessioni? Scopri chi ha vinto:

Completando un totale di 25 flessioni, Michelle Obama sicuramente parla della sua campagna Let’s Move, ovviamente. (ACE è un orgoglioso sostenitore della campagna Let’s Move.)

Dopo aver fatto mangiare le verdure a Jay Leno e aver fatto alcune flessioni con Ellen, la first lady sta sicuramente vivendo una settimana di successo mantenendo in salute i presentatori di talk show.

Come te la caveresti contro la first lady in una gara di flessioni? Tieni presente che sembrava che avrebbe potuto continuare.

Questa battaglia è tutta una questione di lavorare sul retro. Prova queste due mosse e dicci quale regna sovrana!

Estensione dell’anca a ginocchio piegato quadruploInizia in una posizione con le mani e le ginocchia (quadrupede), con le ginocchia sotto i fianchi e i polsi sotto le spalle, le dita rivolte in avanti. Mantenendo i muscoli del core impegnati, solleva lentamente la gamba sinistra mantenendo il ginocchio piegato mentre spingi il piede verso il soffitto. Per garantire la sicurezza e l’efficacia di questo movimento, evitare di incurvare o inarcare la schiena durante il movimento continuando a sostenere il nucleo ed evitare la rotazione dell’anca mantenendo le spalle e le anche squadrate al pavimento. Completa 8-12 ripetizioni prima di cambiare lato.

Ponte per glutei a gamba singola Sdraiati sulla schiena con le ginocchia piegate e i piedi appoggiati a terra. Solleva la gamba sinistra e porta il ginocchio al petto, stringendo le mani dietro la coscia sinistra. Mentre espiri, solleva i fianchi dal pavimento finché il tuo corpo non forma una linea retta dalle ginocchia alle spalle, evitando di sollevare troppo in alto che può causare l’inarcamento della schiena. Abbassa lentamente la schiena e completa un totale di 8-12 ripetizioni prima di cambiare lato.

Vota il tuo esercizio preferito visitando la nostra pagina Facebook di ACE Fit!

Stiamo dando una svolta ad alta intensità a due esercizi provati e veri: lo squat e l’affondo. Prova queste mosse e facci sapere quale vince il tuo voto! 

Tiri velocisti

Inizia in una posizione semi inginocchiata con il piede destro in avanti e la gamba sinistra dietonus bugiardino indietro e piega entrambi i gomiti. Mantenendo gli addominali impegnati, porta il braccio sinistro in avanti e il braccio destro indietro. Da quella posizione, espira mentre esplodi verso l’alto, spingendo il ginocchio sinistro in avanti e verso l’alto mentre ti equilibri sul piede destro, mentre allo stesso tempo guida il braccio sinistro opposto in avanti e il braccio destro indietro, mantenendo i gomiti piegati e vicini al lati del corpo. Mantieni questa posizione brevemente prima di tornare alla posizione di partenza e ripeti sul lato opposto. Per aumentare l’intensità di questo esercizio, sali sulle punte della gamba in piedi o aggiungi un piccolo salto per rendere questo movimento più esplosivo. 

Squat con salto

Stai in piedi con i piedi divaricati alla larghezza dei fianchi e sposta i fianchi di nuovo verso il basso (un movimento noto come cerniera dell’anca) mentre ti abbassi verso il pavimento, piegando le ginocchia. Dopo una brevissima pausa, salta in aria, allungando le gambe mentre tieni i piedi a livello l’uno con l’altro e paralleli al pavimento. Per evitare di stressare le ginocchia, assicurati di atterrare dolcemente e silenziosamente sulla parte centrale del piede, rotolando sui talloni mentre spingi i fianchi indietro e in basso per assorbire l’impatto dell’atterraggio.

“Mamma, questa fetta di pizza è più grande della mia testa!”

Le dimensioni delle porzioni sono aumentate drasticamente negli ultimi 40 anni, il che ha prevedibilmente lasciato il posto ad appetiti crescenti. La ricerca ha confermato che, quando ci vengono date porzioni più grandi, sia i bambini che gli adulti mangeranno di più. Gli studi hanno anche dimostrato che i bambini mangiano il 25% in più quando viene offerto loro il doppio della porzione per la loro età, e gli adulti seguono l’esempio mangiando “significativamente” di più quando ricevono più cibo del necessario.

I bambini piccoli usano i segnali interni di sentirsi sazi per smettere di mangiare. Quando invecchiamo, perdiamo quei segnali e rispondiamo invece ad altri suggerimenti, come la dimensione della porzione, per influenzare il modo in cui mangiamo. I comportamenti che i bambini imparano in tenera età possono modellare le loro abitudini alimentari da adulti. Come genitori, abbiamo una grande opportunità di insegnare ai nostri figli modi sani di mangiare.

Quindi quanto dovrebbe mangiare tuo figlio? La risposta sta letteralmente nelle loro mani. Una porzione appropriata per la carne è approssimativamente delle dimensioni del palmo della mano di tuo figlio. La dimensione del loro pugno è circa la porzione di cereali integrali come la pasta integrale o il riso integrale. Quando si tratta di snack, generalmente qualunque cosa si adatti alla loro mano è una quantità appropriata. Puoi saperne di più sulle dimensioni delle porzioni su ChooseMyPlate.gov.

Nel frattempo, usa questi cinque suggerimenti per insegnare ai tuoi figli quanto dovrebbero mangiare:

Usa piatti a misura di bambino.

Le dimensioni delle porzioni per i bambini sono più piccole degli adulti, quindi dovrebbero mangiare da un piatto a misura di bambino. Trasformalo in un’attività divertente aiutando i tuoi bambini a decorare i loro piatti! Incoraggiali ad aggiungere i loro tocchi personali con adesivi o usa un pennarello indelebile non tossico per indicare dove dovrebbero andare determinati gruppi di alimenti.

Chiedi la metà degli ordini quando esci a mangiare.

Invece di ordinare sempre dal “menu per bambini”, chiedi mezzo ordine di un pasto per adulti da mangiare al ristorante. L’altra metà può andare in un contenitore da asporto per gustare un altro pasto.

Servi gli snack in contenitori divertenti.

Avere porzioni adeguate per gli spuntini è importante tanto quanto avere porzioni adeguate per i pasti. Prova a servire snack in modi nuovi e creativi. Prova a disporre le carote e il sedano in scomparti separati di uno stampo per muffin e metti il ​​burro di arachidi negli altri scomparti. Puoi usare la stessa tecnica con lo yogurt e vari condimenti come mirtilli e muesli.

Crea le tue confezioni di snack.

Rendi facile la scelta dell’opzione più salutare tenendo a portata di mano snack monoporzione. Spesso, gli snack individuali preconfezionati forniscono una porzione più grande del necessario. Creare le tue confezioni di snack può aiutarti a garantire quantità adeguate per i tuoi bambini. Rendilo divertente decorando le tue confezioni con gli adesivi preferiti dei tuoi bambini.

Prova le ricette a porzione controllata come quelle qui sotto.

Pita pita integrale 4 pita integrale 1 tazza di salsa di pomodoro 2 tazze di verdure tritate assortite (funghi, spinaci, cipolle, peperoni, broccoli) 1 tazza di formaggio grattugiato

Scaldare il forno a 400 gradi. Mettere da 1 a 2 cucchiai di salsa di pomodoro sul pane pita e distribuirlo uniformemente. Guarnire con verdure e/o carne a scelta. Cospargere 2 cucchiai di formaggio sopra le verdure. Mettere su una teglia e cuocere per 10-15 minuti o fino a quando il formaggio non si sarà sciolto.

Cioccolato congelato Banane 2 banane 1/2 tazza di gocce di cioccolato 4 spiedini di legno o bastoncini di ghiacciolo 1/4 tazza di noci tritate (opzionale)

Sbucciare le banane e tagliarle a metà ciascuna. Inserire lo spiedino nella banana. Sciogliere le gocce di cioccolato nel microonde e mescolare fino a che liscio. Immergere le banane nel cioccolato e disporle su una teglia foderata con carta stagnola. Cospargere le banane con le noci, se lo si desidera. Mettere in freezer per almeno 30 minuti.

Molti dei benefici comunemente noti dell’esercizio – aumentare la longevità, migliorare l’energia, aumentare la massa muscolare, aiutare nella gestione del peso, solo per citarne alcuni – tendono a concentrarsi sul quadro più ampio della salute e del benessere. Una nuova ricerca, comprese le recenti scoperte di un nuovo ormone dell’esercizio, mostra ora come l’esercizio avvantaggia il corpo a un livello cellulare più microscopico.

Un nuovo studio pubblicato online nel numero di gennaio di Nature mostra che l’esercizio accelera la capacità della cellula di rimuovere i propri rifiuti, secondo il NYTimes. Fondamentalmente, l’esercizio consente alle cellule di accelerare il processo che impedisce loro di diventare depositi di spazzatura cellulare e di riciclare parti cellulari.

Potresti non aver pensato ai processi cellulari sin dalle lezioni di biologia del liceo, ma vale la pena rivisitare quanto siano impegnate le nostre cellule perché, come riportato dal NYTimes, questa nuova ricerca “potrebbe essere uno degli effetti [dell’esercizio] più preziosi, anche se meno visibili,”.

Le cellule accumulano molti rifiuti ogni giorno solo a causa della regolare manutenzione, compresa la lotta alle malattie. Quindi raccolgono “proteine ​​rotte o deformi, brandelli di membrane cellulari, virus o batteri invasivi e componenti cellulari logori e degradati, come i mitocondri invecchiati, i minuscoli organelli all’interno delle cellule che producono energia”.

Questo processo che le cellule usano per pulirsi nella loro normale crescita, sviluppo e mantenimento è l’autofagia, o “auto-mangiarsi”. Si puliscono creando una membrana attorno ai rifiuti raccolti e quindi inviandola al lisosoma dove viene bruciata per produrre energia o riutilizzata in un’altra parte della cellula (particolarmente comune durante la fame cellulare). Le nostre cellule sono efficienti!

L’augofagia è estremamente critica per la nostra salute perché mantiene vive le nostre cellule e un sistema di autopulizia malfunzionante potrebbe portare a malattie come il diabete, l’Alzheimer o il cancro. Colpisce anche il metabolismo, la dottoressa Beth Levine, ricercatrice dell’Howard Hughes Medical Institute presso l’U.T. Southwestern ha dichiarato al NYTimes.

Sapendo che il tasso di autofagia aumenta in risposta alla fame di cellule o sotto stress, i ricercatori hanno testato l’effetto dell’esercizio sul processo utilizzando due gruppi di topi: un gruppo normale e un gruppo i cui meccanismi di autofagia debilitati non potevano essere accelerati.

Quando un normale gruppo di topi ha funzionato per soli 30 minuti, i loro processi di pulizia cellulare sono accelerati. E quando un gruppo di topi che non era in grado di aumentare i propri tassi di autofagia correva, l’esercizio non ha avuto un effetto sul tasso.

Ancora più sorprendente, quando entrambi i gruppi di topi sono stati nutriti con una dieta ricca di grassi fino a quando non hanno sviluppato il diabete e poi sono scappati, i topi normali sono stati in grado di invertire la malattia. D’altra parte, i topi che non sono stati in grado di ripulire le cellule più velocemente non sono stati in grado di eliminare il diabete.

Questo è un primo passo fondamentale per capire come qualsiasi farmaco o programma di esercizi può essere utilizzato per accelerare l’autofagia, ma è ancora in futuro. Questa ricerca mostra quanto sia importante l’esercizio, anche a livello cellulare.

In effetti, Levine, l’investigatore, ha detto al NYTimes che anche se non si è mai allenata in modo coerente prima, ora possiede un tapis roulant.