Metodi per prevenire un’infezione da lievito

Piccole quantità di funghi esistono naturalmente su e nel corpo, non causando problemi. Ma alcuni fattori possono fargli moltiplicare il controllo, risultando in un’infezione da lievito.

Le infezioni da lievito di solito si verificano quando il fungo Candida albicans proliferarà senza controllo. Ciò può verificarsi quasi ovunque su o nel corpo, tra cui la pelle, la bocca e i genitali.

Sebbene i sintomi possano essere scomodi, un’infezione da lievito di solito non è grave. Tuttavia, l’infezione può entrare nel flusso sanguigno se la persona non riceve un trattamento e questa è un’emergenza medica.

Di seguito, trova sette suggerimenti per prevenire le infezioni da lievito. Inoltre, scopri perché queste infezioni possono tornare e quando contattare un medico.

7 modi per prevenire le infezioni da lievito

qui, esploriamo i benefici della biancheria intima traspirante, i rischi posti dal diabete e altro.

1. Avere una dieta a basso contenuto di zucchero

lieviti si nutrono di zuccheri e amidi. Una revisione del 2015 osserva che il consumo di zuccheri raffinati e prodotti lattiero-caseari ad alto lattosio possono incoraggiare la crescita del lievito. Mangiare meno di questi alimenti può aiutare a prevenire le infezioni da lievito, sebbene siano necessarie ulteriori ricerche.

Nel frattempo, una persona può scoprire che l’eliminazione dei seguenti aiuta a prevenire le infezioni da lievito:

  • Alimenti contenenti zuccheri semplici
  • Farina bianca
  • Rice bianco
  • Alimenti e bevande che sono stati fermentati con lievito

Il taglio degli zuccheri e i carboidrati raffinati possono causare una maggiore fame. In risposta, una persona dovrebbe aumentare l’assunzione di:

  • frutta e verdura a basso starco
  • cibi ricchi di proteine ​​come noci, semi e legumi
  • Grassi e oli salutari

2. Mantenere un peso sano

qualcuno con sovrappeso o obesità può avere pieghe della pelle più grandi che intrappolano il calore e l’umidità. In questo tipo di ambiente, i lieviti prosperano

Avere sovrappeso o obesità aumenta anche il rischio di un diabete di una persona, una condizione che rende una persona più suscettibile alle infezioni da lievito.

3. La gestione del diabete

sia il diabete di tipo 1 che di tipo 2 causano livelli elevati di glucosio nel sangue, che incoraggiano la crescita del lievito. Questo è il motivo per cui le persone con diabete hanno un aumentato rischio di infezioni da lievito.

Per ridurre questo rischio, le persone con diabete devono controllare i loro livelli di glicemia, che tende a coinvolgere:

  • Monitoraggio regolarmente i loro livelli
  • Insulina o altri farmaci per il diabete
  • Facendo cambiamenti dietetici

4. Indossare abiti traspiranti

funghi prosperano in ambienti caldi e umidi. Per prevenire le infezioni da lievito della pelle e dei genitali, optare per indumenti sciolti realizzati con materiali traspiranti, come:

Per l’esercizio fisico, prova tessuti che aspirano l’umidità dalla pelle. Inoltre, assicurati di cambiare dai vestiti umidi immediatamente dopo un allenamento.

5. Avere una buona igiene

igiene di potenziamento può aiutare a prevenire le infezioni da lievito.

Evitare https://prodottioriginale.com/exodermin/ di pulire i genitali con prodotti profumati, che possono irritare queste aree delicate. Cerca prodotti che non sono profumati e liberi da altre sostanze chimiche aggressive.

Dopo un bagno o una doccia, asciuga delicatamente l’area genitale ma accuratamente per rimuovere qualsiasi umidità in eccesso.

Igiene del pene

Smegma è un fluido naturale che può aiutare a lubrificare la testa del pene e il prepuzio, ma un accumulo di smegma incoraggia la crescita del lievito. La pulizia del pene accuratamente e regolarmente aiuta a prevenire questo accumulo.

igiene vaginale

Le seguenti strategie riducono il rischio di infezioni del lievito vaginale:

  • Evita di soffocare : La vagina contiene batteri importanti che controllano le popolazioni di funghi. Il calibro può causare uno squilibrio in questi batteri, risultando in una crescita eccessiva di funghi e un’infezione da lievito.
  • Pulisci da davanti a schiena: questo aiuta a prevenire la diffusione di lievito o batteri tra l’ano e la vagina.
  • CAMBIAMENTO OFFAMENTI O TAMPONS frequentemente: questo aiuta a prevenire le infezioni vaginali in generale.

6. Mantenere una forte salute sessuale

Le infezioni da lieviti possono passare ai partner attraverso il sesso – a meno che le persone non usino la protezione della barriera, come i preservativi.

Il pene di una persona a volte è pruriginoso a seguito di rapporti non protetti con qualcuno che ha Un’infezione da lievito vaginale. Se entrambi i partner hanno sintomi di un’infezione da lievito, entrambi richiedono un trattamento.

7. L’assunzione di probiotici

batteri benefici aiutano a controllare le popolazioni di funghi che causano infezioni da lievito. Uno squilibrio nel numero di batteri utili e dannosi può portare a una crescita eccessiva di funghi e un’infezione da lievito.

Alcuni fattori che possono contribuire a uno squilibrio batterico includono:

  • Stress cronico
  • Cambiamenti ormonali o squilibri
  • L’uso di antibiotici

L’assunzione di probiotici potrebbe aiutare a reinserire i livelli di batteri benefici nel corpo, impedendo così infezioni da lieviti.

I seguenti alimenti sono buone fonti di probiotici:

  • yogurt contenente culture batteriche vive
  • cibi fermentati, come:
  • kimchi
  • kombucha
  • Alcuni sottaceti
  • Alcuni sauerkraut

alternativamente, le persone possono Prendi integratori probiotici contenenti i batteri benefici lactobacillus acidophilus.

Evitare le infezioni da lievito durante la gravidanza

fluttuazioni ormonali durante la gravidanza può aumentare il rischio di una persona di infezioni da lievito. Queste infezioni sono particolarmente comuni durante il terzo trimestre.

Non ci sono prove che le infezioni del lievito vaginale possano danneggiare un feto. Per la persona incinta, tuttavia, possono essere molto a disagio.

Una persona può ridurre il rischio di un’infezione da lievito da parte di:

  • Evitare prodotti igienici che contengono fragranze e altri prodotti chimici aggressivi
  • Evitare i deodoranti douching e genitali
  • Evitare la carta igienica profumata
  • Evitare i bagni caldi e le vasche calde
  • cambiando immediatamente dall’umidità Abbigliamento, come dopo l’esercizio
  • Indossare biancheria intima a base di materiali traspiranti, come cotone o seta

Alcuni trattamenti di infezione da lievito non sono sicuri durante la gravidanza, quindi contatta un medico o farmacista per consigli.

Perché le infezioni da lievito ritornano?

Un’infezione da lievito può tornare ripetutamente dopo il trattamento. Ciò potrebbe accadere per diversi motivi, tra cui:

  • Fare sesso con un partner che ha un’infezione non trattata
  • Prendendo il controllo ormonale delle nascite
  • Essere incinta
  • Avere una condizione di salute sottostante, come il diabete
  • Assunzione di determinati farmaci, come:
  • Antibiotici
  • immunosoppressori
  • farmaci chemioterapici

Quando contattare un medico

un medico dovrebbe valutare chiunque possa avere un’infezione da lievito per escludere altri possibili Cause dei sintomi, come infezioni a trasmissione sessuale.

Inoltre, vedere un medico se un’infezione non risponde al trattamento. Potrebbe essere necessario un dosaggio più forte o un diverso tipo di farmaco antifungino.

Un medico dovrebbe determinare la causa delle infezioni ricorrenti del lievito, poiché ciò può derivare da problemi di salute sottostanti.

Le infezioni da lievito sono fungie e di solito derivano da una crescita eccessiva del fungo C. albicans. Piccole quantità di questo vivono naturalmente su e nel corpo, ma alcuni fattori possono far crescere senza controllo questo fungo, con conseguente infezione.

per ridurre il rischio di un’infezione da lievito, avere una dieta salutare e forte igiene e assicurarsi di ricevere un trattamento efficace per eventuali condizioni mediche sottostanti.

Chiunque sospetti che un’infezione da lievito dovrebbe vedere un medico, e questo è particolarmente importante se l’infezione non risponde al trattamento o continua a tornare.

  • Malattie infettive/batteri/virus
  • Gravidanza/Ostetricia
  • Salute sessuale/mone Linee guida per l’origine e attinge solo da studi peer-reviewed, istituzioni di ricerca accademica e riviste e associazioni mediche. Evitiamo di usare riferimenti terziari. Colleghiamo fonti primarie – compresi studi, riferimenti scientifici e statistiche – all’interno di ogni articolo e le elenchiamo anche nella sezione Risorse in fondo ai nostri articoli. Puoi saperne di più su come garantiamo che i nostri contenuti siano accurati e attuali leggendo la nostra politica editoriale .

Contents